Professionisti. Il futuro sarà più roseo con marketing e diversificazione dell’offerta

UHOOZEEna recente indagine condotta dal marketplace Houzz, che mette in contatto domanda ed offerta nei settori dell’arredamento, progettazione e ristrutturazione di interni ed esterni, ha tastato il polso ad oltre 8.700 professionisti di 13 Paesi, tra cui l’Italia, chiedendo un giudizio sul livello di soddisfazione per l’attività svolta nel 2015 e le aspettative per l’anno in corso.

Sebbene si tratti di un dato parziale, che ha visto la partecipazione dei soli iscritti, possiamo innanzitutto vedere che, nel nostro Paese, il 42% dei professionisti intervistati ha registrato un aumento del reddito lordo durante lo scorso anno, mentre solo il 29% ha ottenuto anche un incremento nei guadagni. Quest’ultimo dato è stato influenzato dall’aumento dei costi sostenuti per esercitare il proprio business, indicano il 38% degli intervistati.  Ma cosa si aspettano dal futuro?  Oltre la metà (51%) degli intervistati, ritiene che nel 2016 i profitti netti registreranno una crescita, mentre il 54% è convinto che nel 2016 aumenteranno anche i ricavi lordi. Il 13% si aspetta un aumento del 10-14%.

Un aspetto interessante, che attiene al tema di questo blog, sta nel modo attraverso il quale i professionisti contano di incrementare il proprio business.  Dalla ricerca, il 61% si affida ad attività di marketing e vendita, come per esempio proprio l’utilizzo di piattaforme online per dare visibilità ai propri lavori. Ma quanti professionisti, oggi, sanno porsi in maniera efficace su questi strumenti? Scorrendo le sempre crescenti opportunità che il web offre, ci si accorge facilmente che, ancora oggi, molti studi professionali stentano con fatica a comprendere le logiche che sottendono una presenza online. Abbondano ancora le terminologie tecniche, spesso incomprensibili agli occhi del potenziale cliente e l’utilizzo di immagini non ottimizzate o non coerenti al proprio servizio (senza dimenticare l’utilizzo di immagini di altri senza citazione della fonte), solo per fare qualche esempio.

Un altro aspetto segnalato dagli intervistati è la diversificazione dell’offerta, ovvero la creazione di nuovi prodotti e servizi (54%). Anche in questo caso, è importante affrontare in maniera consapevole e organizzata la propria crescita passando necessariamente da una programmazione che non può prescindere da una comprensione profonda delle proprie peculiarità, del proprio mercato e delle opportunità che, l’evoluzione della domanda prospetta. La diversificazione è vincente solo se risponde chiaramente ad un bisogno presente non quando appaga l’ego del professionista.

La ricerca, infine, punta l’attenzione sulla creazione di partnership con altre imprese (49%) come opportunità per incrementare il lavoro futuro. Un’occasione, quella di fare rete, che, in Italia, si scontra spesso con una diffusa sensazione della poca capacità di fare “squadra”. Su questo tema, si è scritto molto.  Una buona partnership parte sempre da una buona comunicazione. Collaborare vuol dire, infatti, mettere in comune idee, servizi, contatti e relazioni. Senza un atteggiamento positivo, senza fiducia reciproca tutto questo non si può realizzare. E poco vale il fatto che, sulla carta, la collaborazione possa funzionare se non c’è volontà  profonda di fare un pezzo di strada insieme.

In conclusione, la ricerca riporta che, secondo il 66% degli intervistati il lavoro aumenterà nei prossimi 5 anni, mentre per il 17% resterà invariato. Auguriamoci tutti che sia così. Nel frattempo lavoriamo per apprendere dai migliori, affiniamoci nelle  competenze tecniche ma anche nella capacità di ascolto e condivisione. Il nostro business ne troverà nuovo vantaggio.

Credits photo: http://www.houzz.com/ideabooks/Decorating

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...